Aneurisma aortico addominale: risarcimento per errata diagnosi

Assistenza legale per risarcimento

Se hai ricevuto una diagnosi sbagliata o ritardata in caso di aneurisma aortico addominale e, di conseguenza, hai subito gravi danni, potresti aver diritto ad un risarcimento per le lesioni subite.

Contatta lo Studio Legale COVA i cui avvocati hanno grande esperienza in casi di errori diagnostici per ottenere un inquadramento del caso. 

Cos'è un aneurisma?

L'aneurisma è un rigonfiamento in un vaso sanguigno che si sviluppa a causa di una debolezza nella parete del vaso stesso. Quando il sangue scorre attraverso il vaso, la zona indebolita sporge sempre più all'infuori e le sue pareti diventano sempre più sottili fino al verificarsi di perdite di sangue Se non si fa nulla per fermare l'aneurisma, il vaso sanguigno può scoppiare o lesionarsi. La rottura di aneurisma può causare rapidamente shock e morte.

Aneurisma aortico addominale

Gli aneurismi che si formano nei grandi vasi sanguigni sono particolarmente pericolosi. Se si rompono, può verificarsi rapidamente la morte del paziente. L'aorta è l'arteria principale del corpo umano. Trasporta il sangue dal lato sinistro del cuore attraverso il torace e l'addome, dove si divide in due arterie. Dall'aorta traggono origine arterie più piccole che forniscono sangue al cervello e ad altri organi e tessuti vitali.
Talvolta, può verificarsi un indebolimento nella parete dell'aorta, sia nella zona del torace (aneurisma toracico) o nell'addome (aneurisma aortico addominale o "AAA"). Quando il sangue scorre attraverso l'aorta la zona debole si espande e può rompersi. A volte il flusso sanguigno divide gli strati della parete del vaso, causando un estremo dolore. Ciò accade spesso nella zona del torace (dissezione toracica).

L'aneurisma aortico addominale,l' aneurisma toracico, e la dissezione del torace sono tutti curabili se diagnosticati tempestivamente - prima della rottura dell'aorta. Purtroppo, a volte i medici per omettono di diagnosticare queste condizioni, trascurando chiari segni di rischio di aneurisma.

Secondo uno studio pubblicato nella rivista scientifica "Annals of Vascular Surgery", attualmente si sottovaluta quanto sia importante diagnosticare l'aneurisma tempestivamente: "Tutti i pazienti affetti da aneurisma sottoposti ad esami diagnostici durati più di 5 ore sono deceduti...l'unica procedura diagnostica in grado di accertare la presenza dell'aneurisma aortico addominale è la TAC". La mancata diagnosi di aneurisma aortico addominale è dovuta usualmente al fatto che la condizione viene confusa con un altra meno grave dal sanitario che effettua la diagnosi. Spesso, ad esempio, la condizione viene confusa con patologie renali.

Sintomi di aneurisma toracico addominale

Gli aneurismi si formano lentamente attraverso gli anni e, spesso, sono asintomatici (senza sintomi). I sintomi possono svilupparsi improvvisamente se l'aneurisma si rompe. I sintomi della rottura includono dolore forte, improvviso e costante all'addome o alla schiena che può irradiarsi all'inguine, alle gambe o ai glutei; aumento della sudorazione; nausea; vomito; aumento della frequenza cardiaca e shock.

Fattori di rischio di aneurisma toracico addominale

La causa precisa dell'aneurisma aortico addominale non è conosciuta. I fattori di rischio che sono stati associati alla condizione includono: fumo, età, gruppo etnico (il gruppo caucasico è quello più a rischio), ipertensione (pressione elevata), colesterolo alto, enfisema, obesità e fattori genetici. L'aneurisma aortico addominale ha una maggior incidenza negli uomini con più di 60 anni aventi uno o più dei suddetti fattori di rischio.

Diagnosi di aneurisma toracico addominale

La valutazione dell'addome e di pulsazioni ed altre sensazioni nelle gambe sono spesso il primo passo nella diagnosi dell'aneurisma. Il sanitario che esegue la diagnosi può notare segni come la protuberanza nell'addome, senzazione di pulsazioni nell'addome o addome indurito. La condizione può anche essere rilevata nei pazienti asintomatici attraverso la TAC o RM addominale (esami che devono essere eseguiti comunque anche nei pazienti con sintomi di aneurisma). La radiografia può essere, a volte, utile nella diagnosi della rottura dell'aneurisma aortico addominale, non rilevando la presenza di sangue.  Di conseguenza, è necessario comunque eseguire la TAC.

Fino all'87% che eseguono la TAC nel pronto soccorso sono abbastanza stabili per eseguire l'esame. Il ritardo nell'esecuzione di attività associate alla TAC è un problema reale che, tuttavia, non è stato dimostrato aumentare il numero di decessi. Di conseguenza, la TAC è l'esame più appropriato ad assicurate una diagnosi ed un trattamento adeguati nei pazienti affetti da aneurisma aortico addominale che si recano al pronto soccorso.

Trattamento dell'aneurisma toracico addominale

La riparazione dell'aneurisma addominale aperto è eseguita nei casi in cui si verifica emorragia interna da aneurisma aortico. Se l'aneurisma è piccolo e non sono presenti sintomi, è spesso raccomandato il monitoraggio regolare attraverso risonanza magnetica al fine di rilevare se l'aneurisma si stia allargando. La chirurgia può essere consigliata in caso di larghezza dell'aneurisma superiore a 5 cm o in caso di crescita veloce dell'aneurisma, con l'obiettivo di eseguire l'intervento prima del verificarsi di complicanze.

Diagnosi errata in caso di aneurisma toracico addominale

I classici sintomi di dolore all'addome o alla schiena, ipotensione e addome pulsante sono assenti in più del 60% dei casi di rottura di aneurisma aortico addominale. L'errore diagnostico da parte dei sanitari del pronto soccorso è un problema serio. Sintomi diversi e non specifici inducono a diagnosi erronee causando significativi ritardi nel trattamento. Nonostante i progressi nella diagnostica per immagini e nel trattamento della condizione, l'unico mezzo per incrementare la diagnosi tempestiva e la sopravvivenza del paziente è una maggiore consapevolezza da parte dei sanitari di pronto soccorso e di medicina generale.

Non vi è dubbio che la condizione in esame, a volte, non è correttamente diagnosticata a causa della scarsa valutazione dei sintomi del paziente. In uno studio retrospettivo su 152 pazienti dell'Università del Nord Carolina, è risultato che il 30% di essi hanno ricevuto inizialmente una diagnosi errata. E' stato riportato che la mancata diagnosi della rottura di aneurisma aortico addominale si verifica nel 60% dei casi.

Le diagnosi errate più frequenti sono risultate essere diverticolite, emorragia gastrointestinale e colica renale, con pazienti presentatisi con dolore addominale, shock e dolore alla schiena. Tuttavia, tali sintomi non sono stati rilevati in tutti i soggetti: solo il 50-70% dei pazienti presentavano uno o più dei detti sintomi e solo 1/4 dei pazienti non diagnosticati correttamente presentavano massa addominale pulsante.

La presenza di sintomi atipici rende la diagnosi difficile potendo tali sintomi essere simili a quelli di condizioni come colica renale, diverticolite, perforazione gastrointestinale/emorragia, infezione del tratto urinario, presenza di cisti, e patologie spinali. La rottura dell'aneurisma aortico addominale non è generalmente sospettata in pazienti stabili che si presentano senza dolore del tronco o collasso. Tale errore può essere fatale.

La mortalità può essere diminuita se l'aneurisma sia correttamente diagnosticato e trattato prima dell'inizio dello shock. Di conseguenza, la diagnosi corretta e tempestiva è fondamentale al fine di eseguire un trattamento appropriato e far sì che il paziente abbia le chance massime di esito favorevole.

Ovviamente, una diagnosi errata o un trattamento ritardato in caso di ostruzione dell'aorta possono essere fatali.

Tipi di errori medici in caso di aneurisma toracico addominale

Gli errori medici riscontrabili con riferimento a pazienti affetti da aneurisma aortico addominale includono:

  • mancanza di prescrizione di adeguati esami come raggi-x, tac e risonanza magnetica;
  • assenza di prescrizione di visita specialistica;
  • complicazioni emerse dopo l’intervento chirurgico che causano danni all’aorta, come ad esempio, ritardi ingiustificati prima di effettuare l’operazione chirurgica, garze o strumenti dimenticati all’interno del corpo del paziente;
  • infezioni post-operatorie;
  • dosaggio dell’anestesia;
  • monitoraggio inappropriato del paziente

Avvocati per malasanità in caso di aneurisma aortico addominale

Gli avvocati dello Studio Legale COVA, sono specializzati in lesioni causate da negligenza, imprudenza o imperizia del medico, compresi i casi danni da mancata diagnosi e trattamento di aneurisma aortico addominale.

Contatta lo Studio Legale COVA per ottenere un inquadramento medico legale del tuo caso.

Il risarcimento può essere ottenuto sono se vi siano i presupposti sopra descritti. Un attenta analisi del caso da parte di medici legali esperti è, perciò, fondamentale.

Lo Studio Legale COVA ha sede a Bologna e segue i propri clienti su tutto il territorio nazionale e puoi contattarlo scegliendo una delle seguenti modalità:

- telefona al numero verde 800 035 180 o

- scrivi tramite WhatsApp (338.1209218) 

- compila questo modulo oppure

- prenota un collegamento Skype con l'Avv. Cova. 


Possiamo seguirti in tutta Italia

Lo Studio Legale Cova segue i propri clienti su tutto il territorio nazionale e può assisterti nelle seguenti località:

Ancona, Agrigento, Aosta, Andria, Ascoli Piceno, Avellino, Alessandria, Arezzo, Asti Bari, Barletta, Belluno,Benevento, Bergamo, Biella, Bologna, Bolzano, Brescia Pescara, Brindisi, Cagliari, Caltanissetta, Campobasso, Carbonia-Iglesias, Caserta, Catania, Catanzaro, Chieti, Como, Cosenza, Cremona, Crotone, Cuneo, Enna, Frosinone, Ferrara, Forlì-Cesena, Fermo, Firenze, Foggia, Genova, Gorizia, Grosseto, Imperia, Isernia, Latina, La Spezia, L’Aquila, Lecce, Lecco, Lodi, Livorno, Lucca, Macerata, Mantova, Matera, Massa-Carrara, Medio Campidano, Messina, Milano, Modena, Monza Napoli, Novara, Nuoro, Ogliastra, Olbia-Tempio, Oristano, Padova, Palermo, Pavia, Parma, Perugia, Pesaro Urbino, Piacenza, Pisa, Pistoia, Pordenone, Potenza, Prato, Ragusa, Ravenna, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Rieti, Rimini, Roma, Rovigo, Sassari, Savona, Salerno, Siena, Siracusa, Sondrio, Taranto, Teramo, Terni, Torino, Trapani, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Varese, Venezia, Verbania, Vercelli, Verona, Vibo-Valentia, Vicenza, Viterbo.