Studio Legale Cova

Assistenza in tutta Italia per ogni tipologia di responsabilità sanitaria

Richiedi informazioni chiamando il NUMERO VERDE Da Lunedì a Sabato dalle 09.00 alle 19.00

Errori o morte durante l'anestesia

L'anestesia è uno dei metodi di sedazione più comuni e affidabili usati in procedure dentali come canali, devitalizzazioni ed estrazioni di molari e consiste nella somministrazione di farmaci che consentono dl modificare la percezione e la sensibilità del paziente in modo che non senta dolore durante l'operazione.

In ogni intervento chirurgico, l’anestesia rappresenta un passaggio fondamentale perché, oltre ad evitare inutili sofferenze al paziente, difende il corpo dai possibili traumi inevitabilmente connessi all’operazione chirurgica.

Questo processo è molto delicato in quanto occorre trovare il giusto equilibrio tra la dose di farmaci somministrati e la reazione dell’organismo del paziente e, se non viene eseguito alla perfezione può causare gravi danni al paziente ed in alcuni casi anche la morte.

In genere il dentista si occupa personalmente dell'anestesia, senza ricorrere all'aiuto di un anestesista nemmeno nei casi di anestesia generale.

L'uso improprio dell'anestesia ha diversi sintomi, che vanno da lievi a gravi. La gravità del danno dipende in genere dal modo in cui l'anestesia è stata usata impropriamente.

Di seguito si elencano alcuni sintomi comuni delle complicanze dell'anestesia:

  • Nausea e vomito
  • Trauma a denti e / o lingua
  • Mal di gola
  • Variazioni irregolari della pressione arteriosa
  • Ictus
  • Polmonite
  • Infarto
Principali errori legati all'anestesia
  • Errore nella procedura: ad esempio un’errata intubazione oppure un errato inserimento dell’ago
  • Errore nel dosaggio dei farmaci: ad esempio una somministrazione di dosi errate dei farmaci oppure la somministrazione di un farmaco errato.
  • Reazioni allergiche del paziente.

Gli errori nell'anestesia includono:

  • Il sanitario che esegue la procedura non ha familiarità con il farmaco o lo somministra con incuria.
  • Il paziente viene sottoposto a overdose o sottodosaggio
  • Il paziente non viene istruito su come prepararsi per l'operazione (quanto mangiare, bere)
  • Omissione nel controllare le allergie del paziente
Quali sono i tipi di anestesia?
  • Generale: durante l’anestesia generale il paziente viene addormentato e continua a respirare tramite intubazione. L’anestesia generale è la più articolata da gestire perché prevede la somministrazione di farmaci che alterano in modo molto profondo lo stato del paziente ese non gestita correttamente in tutte le sue fasi può provocare danni molto gravi e anche la morte.
  • Regionale: durante l’anestesia regionale il paziente rimane cosciente ma viene addormentata una parte del corpo molto estesa, avviene tramite anestesia spinale o epidurale. Questo tipo di anestesia è praticata in interventi invasivi come ad esempio il parto cesareo.
  • Locale: durante l’anestesia locale viene addormentata una piccola parte del corpo ed è solitamente utilizzata per interventi legati alla dermatologia o odontoiatria

Seppur a differenti livelli l’anestesia è un aspetto molto delicato in tutti gli interventi chirurgici, dal più semplice al più complesso.

In caso di danno subito a causa di un’ anestesia è possibile far valere il proprio diritto al risarcimento.

I COSTI

In linea generale, il compenso dello Studio Legale COVA è proporzionale al risultato ottenuto e viene liquidato a fine vertenza, al momento della riscossione del risarcimento erogato dai soggetti responsabili, i quali sono per lo più garantiti da apposite polizze assicurative o da altre forme di ritenzione del rischio assicurativo.

Se il caso verrà reputato meritevole di attenzione, sarà cura del titolare dello Studio Legale illustrarVi le modalità per la sua gestione, dalla valutazione medico-legale e/o specialistica, alla gestione stragiudiziale della vertenza, fino – qualora necessario – alla proposizione dell’azione giudiziale di risarcimento danni.

Chi vi tutela per ottenere il risarcimento danni

Tutte le posizioni sono gestite direttamente dall'Avv. Andrea Cova.

Al fine di fornire il miglior servizio possibile, l'Avvocato COVA incontra, in tutta Italia, le vittime di malasanità e partecipa personalmente alle udienze nei vari Tribunali italiani, evitando di incaricare avvocati domiciliatari.

Prima ancora di incontrare i clienti, l'Avv. Andrea COVA è disponibile a un colloquio non impegnativo nella sede del proprio studio o in videoconferenza (WhatsApp, Skype, Zoom) fruibile anche da tablet e smartphone, per valutare la procedibilità del caso.
All'esito del colloquio, il cliente potrà decidere se procedere oppure no.

Se ritieni di essere vittima di un caso di Malasanità in odontoiatria contatta lo Studio Legale COVA per sapere se hai diritto a un risarcimento dei danni che hai subito compilando il modulo a fianco, raccontando cosa è accaduto e descrivendo le tue perplessità in proposito.

Indica anche nome, cognome, data di nascita e numero di telefono, per un immediato contatto.

Oppure prenota una videoconferenza GRATUITA con l'Avv. Andrea Cova scrivendo al nr. 338.1209218. 

Ti assistiamo in tutta Italia

L'Avv. Andrea Cova segue personalmente i propri clienti su tutto il territorio nazionale e può assisterti nelle seguenti località:

Ancona, Ascoli Piceno, Avellino, Alessandria, Arezzo, Asti, Belluno, Benevento, Bergamo, Biella, Bologna, Bolzano, Brescia Pescara, Caserta, Chieti, Como, Cremona, Cuneo, Frosinone, Ferrara, Forlì-Cesena, Fermo, Firenze, Genova, Gorizia, Grosseto, Imperia, Isernia, Latina, La Spezia, L’Aquila, Lecco, Lodi, Livorno, Lucca, Macerata, Mantova, Matera, Massa-Carrara, Milano, Modena, Monza Napoli, Novara, Padova, Palermo, Pavia, Parma, Perugia, Pesaro Urbino, Piacenza, Pisa, Pistoia, Pordenone, Potenza, Prato, Ravenna, Reggio Emilia, Rieti, Rimini, Roma, Rovigo, Savona, Salerno, Siena, Sondrio, Teramo, Terni, Torino, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Varese, Venezia, Verbania, Vercelli, Verona, Vicenza, Viterbo.