Risarcimento danni per errore del dentista

Se tu o un tuo parente avete subito un danno a causa di negligenza, imperizia o imprudenza del dentista, potreste aver diritto ad un risarcimento.

Lo Studio Legale COVA assiste i danneggiati da interventi odontoiatrici eseguiti presso strutture pubbliche e private, singoli professionisti e studi associati, in TUTTA ITALIA.

Il fondatore e titolare dello Studio, l’Avvocato ANDREA COVA, è iscritto all'Ordine degli Avvocati di Bologna sin dall’anno 1995 e all'Albo degli Avvocati abilitati al patrocinio avanti alle magistrature superiori ed ha maturato nel corso del tempo una grande esperienza nel risarcimento danni derivanti da ogni tipologia di intervento odontoiatrico, aiutando le vittime ad ottenere giustizia.

Lo Studio Legale COVA si avvale della collaborazione dei migliori Odontologi Forensi Italiani e instaura solamente azioni relative a pregiudizi rilevanti, supportate da un adeguato vaglio medico-legale e senza finalità meramente speculative.

Ogni caso di presunta responsabilità odontoiatrica che viene sottoposto all'attenzione dei professionisti dello Studio COVA, infatti, deve sempre ricevere una duplice valutazione: giuridica da parte del Legale e medica da parte dell’Odontologo Forense; solamente all’esito positivo del duplice controllo, la posizione viene accettata e la vertenza iniziata (Leggi la procedura seguita dallo Studio).

La professionalità e serietà dei consulenti specializzati in Odontologia Forense con i quali collabora, consentono allo Studio COVA di applicare a questa tipologia di posizioni l’innovativa formula di pagamento dei propri compensi del Pay per Result (pagato in base ai risultati), in tutti i casi in cui il cliente lo desideri.

Peraltro, il parere sulla procedibilità che l'Odontologo Forense rende ai clienti dello Studio Legale COVA sulla base di una relazione dell'accaduto e della documentazione medica in possesso dei danneggiati, è completamente GRATUITO e, quindi, non impegnativo e, pertanto, all'esito, il cliente può decidere se procedere oppure no nella vertenza.


Contatta lo Studio Legale Cova per sapere se hai diritto a un risarcimento scegliendo una delle seguenti modalità:

- telefona al numero verde 800 035 180 

- scrivi tramite WhatsApp (338.1209218) 

- compila il modulo a fianco con tutti i tuoi dati spiegando la tua problematica

- invia una email all'indirizzo dedicato: odontoiatria@studiolegalecova.com 

- prenota un collegamento Skype con l'Avv. Cova (avv.andrea.cova).

Assistenza Legale e Medico-Legale

Le procedure di richiesta danni contro dentisti, chirurghi maxillo-facciali, endodontisti, ortodontisti, prostodontisti, periodontisti sono disciplinate dalle stesse leggi applicabili ai medici in generale.

Il dentista, cioè, è tenuto al rispetto delle leges artis della medicina applicabili alla sua attività. Nel caso in cui il dentista abbia violato tali regole ed il paziente abbia subito, conseguentemente, un danno alla salute, il paziente stesso avrà diritto ad un risarcimento del danno.

La prestazione odontoiatrica eseguita in maniera errata o incongrua da parte del dentista, infatti, può provocare danni seri e permanenti alla salute, anche psichica, del paziente.

Spesso capita anche che per poter pagare le cure si sia costretti a stipulare un finanziamento con una delle finanziarie convenzionate con lo stesso centro odontoiatrico; tale finanziamento deve, poi, essere pagato integralmente (per capitale, interessi e spese) anche se il centro chiude e non fornisce tutte le cure promesse (sul risarcimento dei danni in caso di chiusura o fallimento del Centro Odontoiatrico Leggi qui).

Sono tanti i casi in tutta Italia nei quali centri odontoiatrici, anche molto famosi, hanno chiuso improvvisamente, dall'oggi al domani, lasciando i pazienti con il lavoro in bocca non completato e con il finanziamento ancora da pagare.

In questi centri, spesso, i trattamenti vengono eseguiti da dentisti diversi, che cambiano ad ogni appuntamento ed è naturale che davanti al fallimento delle cure odontoiatriche ricevute possa venire meno la fiducia negli operatori e si presenti la necessità di ricorrere all'aiuto di altri dentisti per rimediare ai danni subiti.

Quando uno di questi centri fallisce, i clienti sono sempre gli ultimi a saperlo anche perché, con scuse di vario genere, i pazienti vengono dirottati verso altri centri (dove finiscono per lavorare alcuni degli stessi dentisti, insieme ad altri nuovi).

Purtroppo, anche in questi casi, il finanziamento dovrà continuare ad essere pagato.

A volte, in conseguenza di interventi odontoiatrici incongrui e/o delle problematiche economiche connesse, subentra anche un danno psichico, con la comparsa di depressione, ansia o altre problematiche (Leggi di più).

In tutti questi casi in cui le cure odontoiatriche ricevute non sono state quelle convenute o non hanno avuto l'esito positivo promesso (causando spesso anche danni alla salute), il danneggiato ha il diritto di ottenere il giusto risarcimento.

Per fare questo, è necessario rivolgersi a uno studio specializzato nella responsabilità odontoiatrica e che collabora con i migliori Odontologi Forensi italiani, quale è lo Studio Legale COVA.

L' Odontologo forense è un odontoiatra (laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria) con specifica competenza in ambito medico-legale odontoiatrico, che si occupa della valutazione del danno conseguente a malpractice (errori medici eseguiti da odontoiatri o abusivi), traumi, siano essi della strada, sul lavoro o accidentali o lesioni personali conseguenti ad aggressioni. Si diventa Odontologo forense dopo il conseguimento di Master in Odontologia Forense di 2° livello.

Lo Studio Legale COVA ha in essere rapporti di collaborazione con i migliori Odontologi Forensi Italiani.

Tali rapporti di collaborazione consentono allo Studio Legale COVA di offrire al cliente (su tutto il territorio nazionale) un servizio medico-legale di eccellenza qualitativa e la possibilità di applicare alla gestione di queste posizioni il principio innovativo del pay per result (pagato in base al risultato): acquisito il parere positivo dell'Odontologo, se il cliente lo vorrà, potrà essere sottoscritto un contratto che stabilisce che il compenso sarà dovuto dal cliente solo in caso di esito favorevole della controversia e in misura percentuale rispetto ai vantaggi conseguiti dal cliente, ai sensi dell’art. 25 del Nuovo Codice Deontologico Forense approvato il 31.01.2014.

In alternativa, i compensi dello Studio Legale COVA potranno essere determinati conformemente alla tabella dei parametri forensi allegata al decreto ministeriale 10 marzo 2014 e successive modifiche in relazione alle attività espletate.

Prescrizione del diritto e danni risarcibili

È possibile ottenere il risarcimento dei danni causati dal dentista entro dieci anni decorrenti da quando il diritto può essere fatto valere.

Ciò vale sia nei confronti delle strutture pubbliche (Ausl, Aziende Ospedaliere, ecc) che private, sia nei confronti dei liberi professionisti, anche associati. Nei confronti dei dentisti che lavorano in qualità di dipendenti, invece, il termine di prescrizione è di cinque anni.

Tale abbreviato termine di prescrizione non crea comunque alcun problema, dal momento che nei confronti della struttura il termine è, come detto, di dieci anni.

Il dentista risponde dei danni causati e del mancato miglioramento delle cure odontoiatriche praticate nei casi in cui si è comportato in modo imprudente, negligente o imperito ovvero quando è incorso nella violazione di una norma di legge, regolamento, ordine o disciplina.

Nel primo caso si parla di colpa generica; nel secondo di colpa specifica.

E' configurabile, anche, la responsabilità per una condotta omissiva, in tutte le ipotesi in cui non venga impedito un evento che si ha l'obbligo giuridico di impedire.

Esiste, altresì, una responsabilità professionale derivante dalla violazione dei doveri previsti dal codice penale (falsità ideologica in certificato, omissione di referto, ecc).

Anche la mancata o irregolare tenuta della CARTELLA CLINICA, non è esente da responsabilità ed, anzi, può essere un fattore decisivo per la dimostrazione della responsabilità del dentista (Leggi di più).

Nei casi in cui la lesione subita dal paziente sia stata causata da errori commessi dal dentista, al paziente saranno risarcibili i danni patrimoniali consistenti nella restituzione del compenso percepito dal dentista (e spesso pagato a una finanziaria) e nel pagamento delle spese necessarie per gli interventi riparatori, nonché i danni non patrimoniali e cioè il danno biologico riportato (compreso l'eventuale danno psichico), personalizzato in relazione al danno morale e al danno esistenziale.

In questo modo il danneggiato, oltre a conseguire il giusto risarcimento del danno, può ottenere i mezzi per curarsi o per terminare le cure presso altro professionista.

Perché rivolgersi allo Studio Legale COVA

La materia del risarcimento del danno da malpratica in generale ed odontoiatrica in particolare è molto complicata ed è necessario rivolgersi ad un avvocato esperto della materia, evitando di ricorrere ad una infortunistica stradale o ad una associazione che si spaccia per Tribunale del Malato ed il cui personale non è preparato e qualificato per gestire queste situazioni.

Nello Studio Legale COVA l’avvocato esperto in malasanità e l'odontologo forense lavorano insieme, in stretta sintonia, per farti ottenere il giusto risarcimento dei danni che hai subito a causa dell'errore del tuo dentista.

Il parere odontoiatrico forense, integrato alla consulenza legale dell'avvocato, consente di capire con precisione e velocità a quale patologia corrispondano i sintomi indicati dal cliente e stabilire se la patologia individuata sia la conseguenza di errori commessi dal dentista o dalla clinica odontoiatrica.

Per questa materia, lo Studio Legale COVA è attivo in tutta Italia e per i danni odontoiatrici ha instaurato rapporti di collaborazione con i migliori specialisti della materia. Lo Studio Legale COVA, infatti, si avvale del supporto dei migliori odontologi forensi italiani, tutti noti professori universitari e periti di Tribunale.

Ad oggi, gli studi odontoiatrici con i quali lo studio legale COVA collabora, hanno ottenuto un 100% di risultati positivi: tutte le posizioni per le quali gli odontologi forensi dello Studio hanno espresso parere favorevole e sulla base del quale è stata avviata la vertenza, hanno raggiunto il risultato prefissato e i clienti sono stati risarciti.

È per questo motivo che, come indicato, per queste posizioni lo Studio Legale COVA accetta di essere pagato in base al risultato.

ATTENZIONE! NON ESISTONO CASI TROPPO DIFFICILI O COMPLICATI DA RISOLVERE: se a seguito della visita o del colloquio preliminare l'odontologo forense confermerà la sussistenza della responsabilità e del danno, lo Studio legale COVA seguirà la vertenza mettendo in atto ogni accorgimento giuridico per ottenere il giusto risarcimento.

Dove siamo

Lo Studio legale COVA ha sede unica a Bologna, via Massimo D'Azeglio n. 29, presso la quale l'Avv. ANDREA COVA riceve su appuntamento.

Per le posizioni di responsabilità odontoiatrica, tuttavia, lo Studio Legale COVA opera in tutta Italia nelle città e relative province più sotto indicate.

Tutte le posizioni vengono seguite personalmente dall'Avv. ANDREA COVA, su tutto il territorio italiano.

È l'Avv. ANDREA COVA a incontrare il cliente presso la Sua provincia di residenza e a partecipare, personalmente, a tutte le udienze nelle cause che verranno instaurate, in tutta Italia, evitando di incaricare avvocati domiciliatari.

Avviando una vertenza, quindi, avrai come unico referente legale il fondatore e titolare dello Studio Avv. ANDREA COVA che, passo dopo passo, seguirà la Tua posizione e Ti consentirà di ottenere il giusto risarcimento dei danni.

Contatta quindi lo Studio Legale Cova per prendere appuntamento per una consulenza scegliendo una delle modalità sopra indicate.

Lesioni da malasanità del dentista: in quali casi si può chiedere il risarcimento?

Quando i dentisti non riescono a fornire un trattamento adeguato, i pazienti sono esposti al rischio di una vasta gamma di lesioni. che comprendono tra i più gravi: fratture della mascella, infezioni, lesioni sistemiche, danni ai nervi, ictus, meningite, malfunzionamento renale, cancro (mancata diagnosi) e, in alcuni casi, anche la morte.

Quali solo i tipi più frequenti di errori del dentista?

Gli errori più frequenti commessi dal dentista includono l'omessa o ritardata diagnosi di carcinoma orale, l'omessa o ritardata diagnosi di parodontite (piorrea), lesione del nervo linguale durante l'estrazione del dente del giudizio, lesione del nervo alveolare durante l’installazione di impianti dentali, danni o morte da errori durante l’anestesia, errori durante il trattamento ortodontico (apparecchio per i denti), errori durante la devitalizzazione del dente, infezione o ascesso non diagnosticata o non trattata correttamente, lesioni e/o infezioni della mascella o del viso o parodontite causati da errori nell’istallazione di corone, impianti e ponti, lesioni dell’articolazione temporomandibolare causati da trattamenti ortodontici, scorretta somministrazione di antibiotici prima dell’intervento, caduta dell’impianto causata da errori di installazione, lesioni neurologiche causate da anestesia effettuata senza previo consenso informato, disallineamento dei denti o malocclusione causata da trattamenti errati.

Un tipo di ipotesi di colpa è l'interruzione della somministrazione al paziente di farmaci anticoagulanti. La letteratura medica su questo è chiara: in relazione alle procedure odontoiatriche devono essere seguite le medesime regole sulla somministrazione di farmaci anticoagulanti applicabili alle altre branche della chirurgia. Ma in alcuni casi lo standard di cura non viene seguito: il dentista può, infatti, erroneamente interrompere la somministrazione del farmaco anticoagulante in paziente che siano sottoposti a trattamento antitrombotico o non prescrivere anticoagulanti in caso di chirurgia dentale. Tale condotta censurabile può portare a risultati disastrosi.


Di seguito, è possibile leggere la tabella di valutazione del danno odontostomatologico, redatta da alcuni tra i migliori odontologi forensi italiani e che collaborano con lo Studio Legale COVA.

Sulla base di tale tabella, adottata da tutti gli odontologi forensi d'Italia, è possibile quantificare correttamente i danni non patrimoniali subiti.


Possiamo seguirti in tutta Italia

Lo Studio Legale Cova segue i propri clienti su tutto il territorio nazionale e se sono presenti i presupposti, può assisterti nelle seguenti località:

Ancona, Agrigento, Aosta, Andria, Ascoli Piceno, Avellino, Alessandria, Arezzo, Asti Bari, Barletta, Belluno,Benevento, Bergamo, Biella, Bologna, Bolzano, Brescia Pescara, Brindisi, Cagliari, Caltanissetta, Campobasso, Carbonia-Iglesias, Caserta, Catania, Catanzaro, Chieti, Como, Cosenza, Cremona, Crotone, Cuneo, Enna, Frosinone, Ferrara, Forlì-Cesena, Fermo, Firenze, Foggia, Genova, Gorizia, Grosseto, Imperia, Isernia, Latina, La Spezia, L’Aquila, Lecce, Lecco, Lodi, Livorno, Lucca, Macerata, Mantova, Matera, Massa-Carrara, Medio Campidano, Messina, Milano, Modena, Monza Napoli, Novara, Nuoro, Ogliastra, Olbia-Tempio, Oristano, Padova, Palermo, Pavia, Parma, Perugia, Pesaro Urbino, Piacenza, Pisa, Pistoia, Pordenone, Potenza, Prato, Ragusa, Ravenna, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Rieti, Rimini, Roma, Rovigo, Sassari, Savona, Salerno, Siena, Siracusa, Sondrio, Taranto, Teramo, Terni, Torino, Trapani, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Varese, Venezia, Verbania, Vercelli, Verona, Vibo-Valentia, Vicenza, Viterbo.